fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Ausl, reclutato nuovo personale ma c’è posto

L’Azienda Usl ha reclutato quattro medici e un’infermiera, in esito agli avvisi pubblicati con l’entrata in vigore del Decreto legge del 9 marzo n.14.

Sono un medico Anestesista Rianimatore, due medici specializzandi in Medicina d’urgenza, un medico specializzato in malattie dell’apparato cardiovascolare e un’infermiera in quiescenza.

Inoltre, in seguito al concorso per la struttura di Rianimazione, sono stati assunti tre Anestesisti Rianimatori (di cui due “stabilizzati”), e due specializzandi iscritti all’ultimo anno di specialità e, infine, è stato assunto un medico Infettivologo, che prenderà servizio dai primi giorni del mese di aprile.

Per quanto riguarda il reclutamento di personale volontario, sono stati attivati sette contratti libero professionali a titolo gratuito per Dirigenti medici e dieci per infermieri e sono stati attivati dieci contratti in regime di somministrazione di lavoro: sette infermieri e tre operatori socio sanitari (OSS).

L’Ausl sostiene che si tratta di un numero adeguato per far fronte all’emergenza e non presentare situazioni di carenza di personale.

Tuttavia vi è ancora la possibilità di manifestare la propria disponibilità: gli avvisi pubblici di manifestazione di interesse pubblicati dall’Usl il 13 marzo, relativi all’affidamento di incarichi a personale medico e infermieristico in quiescenza e a personale medico specializzando iscritto all’ultimo o penultimo anno di corso delle scuole di specializzazione, sono aperti per tutti il periodo dell’emergenza Covid-19.

© 2020 All rights reserved.