fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Vaudois scappa con il figlio minore ma lo fermano al Monte Bianco

Personale della Polizia di Frontiera in servizio al Traforo del Monte Bianco, con l’ausilio di personale del Reparto Mobile di Milano, ha effettuato il controllo di un’autovettura AUDI Q3, con targa svizzera, in ingresso in Italia, condotta da un cittadino italiano residente in Svizzera, A.C. di 32 anni, che viaggiava con il proprio figlio di 6 anni.

L’uomo non ha esibito alcun documento di identità né autocertificazione, dichiarando di voler raggiungere Roma per fare acquisiti.

Considerata la mancanza di effettivi motivi di necessità per poter circolare in territorio italiano, gli operatori hanno invitato il soggetto a rientrare nella sua residenza svizzera. Al rifiuto dell’uomo, gli agenti hanno contestato la sanzione amministrativa di 400 euro prevista dal decreto legge del 25.03.2020.

Nel frattempo, dopo aver contattato la moglie, si è scoperto che A.C. si era allontanato da alcune ore dal domicilio coniugale con il bambino, facendo perdere le proprie tracce e la donna si trovava nell’ufficio di Polizia del Cantone di Vaud per presentare denuncia di scomparsa ma, preso atto della presenza dei suoi congiunti presso gli uffici della Polizia di Frontiera italiana, si è messa immediatamente in viaggio per raggiungerli.

© 2020 All rights reserved.