fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Posto di blocco alle porte di Aosta

Dalla mattinata di martedì 7 aprile 2020, traffico bloccato in ingresso e in uscita da Aosta, lungo la strada statale 26.

I Carabinieri hanno verificato tutti i mezzi in transito.

Autobus e mezzi commerciali potevano passare, tutte le autovetture erano controllare per verificare la legittimità dello spostamento.

La misura ha generato incolonnamenti importanti.

A fine mattinata, il Gruppo Carabinieri di Aosta ha diffuso una nota nela quale ha spiegato: «Complessivamente sono stati impiegati una cinquantina di militari, che hanno operato anche con il supporto di un drone. Nel corso del servizio, che nella giornata odierna ha interessato Aosta e i Comuni della Plaine, sono state controllate oltre 400 persone, a bordo di oltre 350 veicoli, delle quali 17 sanzionate amministrativamente (€ 373,33 ciascuno), per inosservanza  del citato DPCM, perché senza un valido motivo, previsto dalla legge (lavoro, salute o assoluta urgenza), si allontanavano arbitrariamente dalla propria abitazione. Inoltre, sono al vaglio numerose autocertificazioni prodotte durante i controlli, principalmente per motivi di lavoro, al fine di verificarne la veridicità».

Whatsapp Image 2020 04 07 At 09.11.24
Il posto di blocco dei Carabinieri all’ingresso di Aosta, il 7 aprile 2020 ©Gianfranco Zanata per bobine.tv
Whatsapp Image 2020 04 07 At 09.14.07
Il posto di blocco dei Carabinieri in uscita da Aosta, il 7 aprile 2020

© 2020 All rights reserved.