fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Coronavirus: norme per la silvicoltura e le costruzioni

Domenica 19 aprile 2020, il presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta ha firmato un’ordinanza che stabilisce ulteriori misure al fine di limitare il più possibile la diffusione del contagio per le attività di selvicoltura e per l’utilizzo delle aree forestali, così come per le attività del settore delle costruzioni.

L’ordinanza stabilisce che, ai fini dello svolgimento delle attività nel settore della silvicoltura e utilizzo delle aree forestali nonché delle costruzioni, nei casi in cui siano consentite, devono essere adottate le seguenti misure di sicurezza:

  1. all’interno dei cantieri non devono essere presenti contemporaneamente più di 10 addetti, oltre a tecnici, progettisti e fornitori, fatti salvi i cantieri in cui si svolgono lavorazioni che rivestono carattere di somma urgenza, al fine di rimuovere un pregiudizio alla pubblica e privata incolumità;
  1. tutti i soggetti presenti, nei lavori che prevedano la distanza inferiore a due metri fra i vari operatori, devono indossare mascherine o di mezzi protettivi idonei che garantiscano la copertura di naso e bocca.

Il presidente della Regione può disporre, su proposta delle strutture regionali, degli enti o delle imprese interessate, sentita l’Unità di crisi, deroghe al numero massimo di addetti presenti contemporaneamente, anche nel caso in cui il numero necessario al mantenimento delle condizioni di sicurezza, in relazione alla specifica attività, debba essere superiore.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.