fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Jovençan prolunga il progetto Boudza-té

Il Comune di Jovençan ha deciso di riproporre, anche per il 2020, dal 5 maggio al 31 ottobre, il progetto Boudza-té, nato da un’idea di Daniele Vallet e concretizzato per la prima volta nel 2019, con la partecipazione di una quindicina di persone.

Le finalità del progetto sono la salvaguardia dell’ambiente, la tutela della salute, il miglioramento della sicurezza, il benessere della popolazione e la progressiva riduzione dell’impiego dei mezzi a motore privati.

Le regole rimangono invariate: i partecipanti devono essere lavoratori o studenti maggiorenni, possedere una bicicletta e aver voglia di pedalare o semplicemente di camminare, disporre di uno smartphone con applicazioni per il monitoraggio e la rendicontazione ed impegnarsi a percorrere in bici e/o a piedi il tragitto casa-lavoro o scuola e ritorno nel rispetto delle indicazioni del regolamento.

In cambio, il Comune di Jovençan verserà loro 25 centesimi a chilometro (bicicletta “muscolare o “a pedalata assistita” o “a piedi”): il tetto massimo giornaliero è fissato a 5 euro e quello mensile a 60 euro e la somma rendicontata sarà erogata alla fine dell’attività.

Il progetto potrà concretizzarsi solo se il COVID 19 e le regole sanitarie lo permetteranno.

Potrebbe interessarti:

Boudza-té arriva a Jovençan: pre-adesioni aperte

Boudza-té arriva a Jovençan: pre-adesioni aperte

 Dal 1° luglio, il progetto di mobilità dolce Boudza-té arriverà anche a Jovençan, ma le pre-adesioni sono aperte.
Leggi tutto

© 2020 All rights reserved.