fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Per la legge coronavirus-3, 155 milioni disponibili

Venerdì 15 maggio 2020, per il Governo della Regione autonoma Valle d’Aosta ha proseguito il confronto con le altre Regioni e con lo Stato per la definizione delle procedure che consentiranno alle attività produttive del nostro territorio di ripartire, da lunedì 18 maggio 2020.

La Giunta ha presentato alla II Commissione del Consiglio Valle la bozza di assestamento e della terza variazione di bilancio, che prevede a favore delle aziende importanti fondi per la ripresa.

Il disegno di legge prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro a fondo perso a beneficio di tutti i settori produttivi, iniziativa suddivisa in otto categorie di intervento.

Inoltre, 40 milioni di euro saranno destinati agli enti locali e 65 milioni di euro a favore del rilancio attraverso le strutture regionali di tutti i settori socio-economici.

La Giunta regionale, inoltre, ha approvato i protocolli funzionali alla riapertura in sicurezza delle attività di somministrazione alimenti e bevande e del settore del benessere, rappresentato dalle categorie di parrucchieri ed estetisti.

Su questo aspetto, sta continuando il confronto tra le Regioni e il Governo nazionale per la definizione delle modalità di applicazione di tali protocolli e della gestione delle aperture previste per lunedì 18 maggio.

Le misure adottate saranno presentate in dettaglio nel corso di una conferenza stampa che, sabato 16 maggio, alle ore 11, bobine.tv trasmetterà in live streaming

Allegati

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.