fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Rinascimento diventa Valle d’Aosta

Nel marzo 2020, era stata costituita l’Associazione civica Rinascimento Aosta e aveva annunciato, quale primo obiettivo, la presentazione una lista civica per le elezioni comunali.

Durante la pandemia, che ha obbligato il rinvio degli appuntamenti elettorali, l’Associazione ha deciso di estendere il proprio ambito di interesse all’intero territorio regionale, «nell’ottica di rompere la deriva ultradecennale delle varie Amministrazioni Regionali succedutesi che hanno visto:

  • strategie del tutto scoordinate e mai corroborate da approfondite analisi gestionali ed economiche di fattibilità;
  • grandi opere, sovente rimaste incomplete (a titolo esemplificativo ma non esaustivo Trenino di Cogne, Università nuova, Area Megalitica, Aeroporto) e comunque di dubbio profilo in termini di sostenibilità economica (Casino, per esempio);
  • totale assenza di attenzione al comparto produttivo, alle imprese di capitali e di persone, ai lavoratori autonomi con e senza Partita Iva, al mondo dei liberi professionisti, il tutto cullando l’insana utopia di attingere senza limiti alle risorse pubbliche, in primis dalla Regione ma anche da tutte le Partecipate Regionali, quali erogatrici di posti di lavoro;
  • totale disattenzione verso uno sviluppo reale dell’autonomia, tristemente conclamatasi anche in questa emergenza sanitaria;
  • sostegno disomogeneo alle diverse aree del territorio, in funzione di interessi politici e di parte».

L’Associazione Rinascimento Aosta muta dunque la sua denominazione in Rinascimento Valle d’Aosta e, nel confermare la propria candidatura alle elezioni comunali di Aosta, annuncia l’impegno per le prossime elezioni regionali, avviando un percorso di analisi e consultazioni in merito alla composizione di un programma, di una squadra e di un assetto che rispecchino i principi fondanti dell’Associazione.

Chi fosse interessato al progetto, può trovare i riferimenti per i contatti sul sito web.

© 2020 All rights reserved.