fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Roisan il 15 maggio 2020

Il Consiglio comunale di Roisan si è riunito venerdì 15 maggio 2020.

La soluzione alla frana sul Ru Pompillard

Prima dell’inizio dei lavori, è stato audito Davide Bertolo, della Struttura regionale attività geologiche della Regione autonoma Valle d’Aosta. Ha illustrato le risultanze dello studio condotto per la messa in sicurezza del versante a monte del Ru Pompillard, interessato nell’ultimo triennio da tre eventi franosi, l’ultimo dei quali il 27 ottobre 2019.

Il versante presenta due situazioni particolarmente critiche, la cui messa in sicurezza è possibile per mezzo della creazione di quattro barriere di contenimento, del costo complessivo di poco superiore a 1,5 milioni di euro.

Il Consiglio comunale ha allora iscritto all’ordine del giorno una mozione, approvata con la sola astensione del consigliere Thierry Rosset (favorevole ma professionalmente coinvolto), che impegna il sindaco a farsi portavoce presso l’Amministrazione regionale dell’urgenza di individuare le risorse economiche necessarie alla messa in sicurezza del versante (visto che la strada interessata è regionale). Il sindaco dovrà anche chiedere alla Regione – nel caso l’intervento non sia compiuto prima del prossimo inverno – a concorrere alle spese per lo sgombero efficace e tempestivo della neve sulla viabilità comunale alternativa, che presenta punti di particolare criticità.

Schermata 2020 05 15 Alle 17.07.23 Min
Le aree sovrastanti il Ru Pompillard, a Roisan, interessate da rischio idrogeologico

Interrogazione Champvillair-Dessus

È stata stata data risposta scritta a un’interrogazione, presentata dai consiglieri Tiziana e Thierry Rosset su sollecitazione di proprietari di terreni edificabili nella località Champvillair-Dessus, per chiedere quali fossero gli intendimenti dell’Amministrazione in relazione alla realizzazione delle strade comunali di collegamento/espansione previste dal Piano regolatore Comunale a oggi ancora coincidenti, i molti casi, con tratti di viabilità consortile su tutto il territorio comunale. Nell’interrogazione, i consiglieri hanno evidenziato la situazione della località Champvillair-Dessus.

Il sindaco Gabriel Diémoz ha spiegato che, nella medesima situazione, si trovano anche altre tre aree e, se il Comune dovesse intervenire, sarebbe necessario mettere in campo una spesa di poco inferiore ai 400mila euro. Risorse delle quali l’ente non dispone, avendo registrato una significativa contrazione nelle proprie risorse e dovendo far fronte a priorità ritenute più impellenti. Ha consigliato ai proprietari di verificare la percorribilità di un accordo con il Consorzio di Miglioramento fondiario per asfaltare la carreggiata e consolidare i tratti in cui sovrasta il canale irriguo o di chiedere al Comune una riduzione dell’imposta Imu per impraticabilità dell’edificazione.

Il consigliere Thierry Rosset ha replicato esprimendo la propria perplessità rispetto al fatto che l’Amministrazione Comunale, per queste finalità, non abbia ancora fatto alcunché, non avendo neppure provato ad attivare canali di finanziamento esistenti anche in considerazione del fatto che i documenti di programmazione urbanistica che prevedono lo sviluppo della viabilità in questione sono ormai stati approvati da circa un decennio.

Champdessus Stradaconsortile
La frazione Champvillair Dessus di Roisan e la strada poderale oggetto di contesa fra proprietari dei terreni e Comune

Sostegno alimentare

Sono stati letti e approvati i verbali della riunione precedente e si è proceduto alla ratifica di una variazione d’urgenza al Bilancio di previsione 2020/22 approvata dalla Giunta, il 3 aprile 2020, per incamerare i 5.343 euro erogati dallo Stato per il sostegno alimentare. Il sindaco ha segnalato che sono stati sinora pagati 3.650 euro di buoni spesa. Ha aggiunto che sono stati erogati anche buoni aggiuntivi, del valore di 40 euro, a carico del Comune, per prodotti per l’igiene personale e degli ambienti, non previsti nel paniere. 

Variazione di Bilancio per l’efficientamento energetico

È stato approvato il secondo provvedimento di variazione al Bilancio 2020/22.

La variazione pareggia sulla cifra di 655.571,29 euro. La spesa più cospicua sono i 650mila euro per realizzare due interventi di efficientemente energetico (400 mila sul Comune e 250 mila sull’edificio scolastico).

L’assessore Riccardo Del Col ha spiegato che s’intende presentare domanda per accedere a finanziamenti coperti da fondi europei.

Per l’edificio scolastico è previsto il rifacimento dell’attuale centrale termica a gas Gpl con una pompa di calore integrata da un impianto fotovoltaico. Si provvederebbe anche alla sostituzione di tutti i corpi illuminanti con altri, a tecnologia led.

Per l’edificio comunale è stata invece esclusa la realizzazione di un cappotto termico (che avrebbe richiesto un intervento di adeguamento antisismico, troppo oneroso al momento) preferendo la sostituzione della centrale attuale con una a biomassa. Sarà effettuata la completa sostituzione dei serramenti con altri più performanti e, anche in questo caso, saranno posizionate lampade a led.

Sia la variazione sia gli studi di fattibilità tecnico-economica funzionali alla presentazione della domanda di finanziamento sono stati approvati all’unanimità.

Tari

Sarà chiesta la ratifica della deliberazione con la quale la Giunta ha sospeso il pagamento del saldo Tari 2019.

Fondi europei

Chiusa la trattazione dell’ordine del giorno, il sindaco ha aggiornato il Consiglio in relazione all’annosa vicenda della restituzione dei fondi europei da parte dell’Unité des Communes Grand Combin.

Gabriel Diémoz ha affermato che, difformemente da quanto segnalato recentemente da fonti giornalistiche, il Comune ha accantonato nel fondo rischi le risorse necessarie per far fronte all’eventuale debito, anche se ribadisce la correttezza del comportamento contabile adottato. La vertenza giudiziaria non è ancora conclusa e si auspica possa esserlo entro il 2020.

La tematica sarà maggiormente sviluppata in occasione della prossima adunanza consiliare.

© 2020 All rights reserved.