fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

A Girotondo un appartamento per favorire l’autonomia dei giovani disabili

La Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta ha acquistato un appartamento ad Aosta e lo ha concesso in comodato d’uso all’Associazione Girotondo, composta da persone con disabilità fisica o psichica, per permettere loro di sperimentare forme di vita indipendente e sviluppare la propria autonomia.

La signora Erfrifa Rosset aveva lasciato in eredità alla Fondazione un appartamento con l’esplicita finalità di destinarlo ad attività per i giovani disabili. L’immobile però non si prestava e, quindi, per un periodo è stato locato e, con l’entrata dei canoni, la Fondazione aveva affittato uno spazio adeguato. Poi si è deciso di vendere l’appartamento ed è con queste risorse che ne è stato acquistato uno idoneo.

Come sviluppo del progetto Il cielo in una stanza, nato nel 2012 da una collaborazione tra l’associazione, il CSV, il Co.Di.Vda (il Coordinamento Disabilità Valle d’Aosta), il Comune di Aosta, l’Associazione Girotondo ha raccolto le ulteriori risorse necessarie per eseguire alcuni lavori di ristrutturazione e arredare l’appartamento.

L’immobile è dotato di un ampio spazio esterno dove i disabili potranno dedicarsi all’orticoltura e al giardinaggio, sviluppando le proprie competenze e la propria indipendenza e fornendo un servizio alla comunità con la vendita dei prodotti coltivati. I ragazzi potranno anche gestire, con l’assistenza dei volontari, tutti gli aspetti della vita domestica, e trovare nella propria casa sia un rifugio sia una finestra sul mondo, imparando la socialità, la gestione degli spazi e dei ritmi di ognuno, alimentando anche la propria dimensione più intima e personale.

© 2020 All rights reserved.