fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Le delibere della Giunta RaVdA del 29 maggio 2020

Sono 28 le delibere approvate, venerdì 29 maggio 2020, dalla Giunta della Regione autonoma Valle d’Aosta.

Finanze, attività produttive e artigianato

Il Governo regionale ha approvato lo svolgimento delle manifestazioni di artigianato di tradizione per il 2021.
Per l’organizzazione, la promozione e la realizzazione della 1021a Fiera di Sant’Orso è stata prenotata una somma di 595 mila 300 euro; sono stati invece destinati complessivamente 326 mila 300 euro per la 68ª Mostra-Concorso dell’artigianato di tradizione, la 22a edizione dell’Atelier des Métiers e la 52ª Foire d’été.

La Giunta ha deciso di rinviare a successiva deliberazione l’approvazione dei temi della 68ª Mostra-Concorso nonché dei regolamenti delle manifestazione di artigianato di tradizione per l’anno 2021.

Affari europei, politiche del lavoro, inclusione sociale e trasporti

Il Governo regionale ha approvato le Disposizioni straordinarie e transitorie per la continuità e la conclusione dei percorsi realizzati nel sistema regionale di istruzione e formazione professionale (IeFP) e nei percorsi della formazione professionale a fronte delle misure restrittive derivanti dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Con questo atto, sono fornite indicazioni specifiche agli enti di formazione e alle Istituzioni scolastiche del sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) per la conclusione dei percorsi per l’anno 2020.

In particolare, le Disposizioni hanno per oggetto:

  • Validità dell’anno formativo per i percorsi di IeFP;
  • Modalità di valutazione degli allievi dell’IeFP;
  • Modalità di realizzazione degli esami finali laddove previsti;
  • Declinazione di modalità alternative per la realizzazione del tirocinio curricolare e delle attività pratiche in laboratorio per permettere l’erogazione della maggior parte dei contenuti formativi ancorché a distanza;
  • Applicazione dei crediti formativi, come possibilità di valorizzazione delle esperienze lavorative effettuate dai corsisti ai fini di una riduzione dell’obbligo di frequenza ai percorsi formativi;
  • Disposizioni inerenti l’avvio dell’anno formativo 2020/21 per quanto riguarda i percorsi dell’IeFP.

L’atto dà quindi indicazioni ai soggetti coinvolti  per la realizzazione e la conclusione delle attività formative in un quadro di semplificazione amministrativa e in coerenza con quanto previsto dalle norme nazionali approvate nell’ambito dell’emergenza epidemiologica in atto.

Ambiente, risorse naturali e Corpo forestale

L’Esecutivo regionale ha deliberato la definizione dell’elenco previsionale degli interventi 2020, da affidare a soggetti esterni all’Amministrazione regionale e finalizzati alla cura e alla ricostituzione di aree forestali, alla realizzazione e alla manutenzione di viabilità forestale ed agli interventi di manutenzione e ripristino della viabilità minore per un importo complessivo di 1 milione 552 mila.

Istruzione, università, ricerca e politiche giovanili

Per l’anno scolastico 2020/2021,  la Giunta regionale ha approvato le modalità di assegnazione alle istituzioni scolastiche primarie, secondarie di primo e secondo grado della regione, comprese le paritarie, del finanziamento e delle indicazioni per l’acquisto di strumenti didattici, ivi compresi i libri di testo, destinati agli alunni, nonché delle correlate quote alunno.

Opere pubbliche, territorio, edilizia residenziale pubblica

Il Governo regionale ha deliberato il progetto di fattibilità tecnico-economica dei lavori di rifacimento di porzioni della copertura del Castello di Ussel, a Châtillon,  approvando il quadro economico per un importo stimato in 691 mila 930 euro.

L’Esecutivo ha approvato la metodologia di calcolo per i maggiori costi della sicurezza e i maggiori oneri aziendali della sicurezza conseguenti all’adozione delle misure di contenimento e della prevenzione del COVID-19 relativamente ai cantieri di opere pubbliche operanti in Valle d’Aosta.

Turismo, sport, commercio, agricoltura e beni culturali

L’Esecutivo regionale ha deciso di applicare la tariffa gratuita di ingresso ai siti archeologici e ai castelli di proprietà regionale dal 30 maggio al 2 giugno 2020, in occasione della loro riapertura.

Ha inoltre disposto la chiusura per il 18 giugno 2020 del Castello reale di Sarre per la realizzazione di un documentario su Vittorio Emanuele II e ha modificato gli orari di apertura del sito archeologico Villa romana della consolata come segue :

 VILLA ROMANA DELLA CONSOLATA  1° aprile – 30 settembre 2020  Martedì (su chiamata) 09.00-12.30Domenica 14.00-18.00
1° ottobre 2020 – 31 marzo 2021 Martedì (su chiamata) 09.00-12.30

Allegati

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.