fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Riaprono gradualmente mostre e castelli

È gradualmente avviata la riapertura di castelli, siti archeologici e sedi espositive.

Le regole da rispettare in tutti i siti sono le seguenti:

  1. Sono fortemente consigliati la prenotazione e l’acquisto dei biglietti on-line;
  2. In ogni sito l’entrata sarà contingentata con gruppi composti da un massimo di 15 persone alla volta, salvo il Teatro romano, che potrà ospitare fino a 80 persone;
  3. Obbligo di mascherina;
  4. Rispetto tassativo della distanza di sicurezza di 1 metro;
  5. Divieto di portare zaini o borse ingombranti all’interno.

Per rispettare le nuove regole di sicurezza, alcuni percorsi di visita nei siti e nei castelli potranno subire piccole variazioni.

La gradualità delle riaperture avrà il seguente calendario:

  • sabato 30 maggio riapriranno: il Teatro romano, il Castello Reale di Sarre, il Castello Gamba e il Castello di Issogne;
  • domenica 31 maggio: il Ponte-acquedotto romano di Pont d’Aël, il Castello Sarriod de La Tour a Saint-Pierre, il Castello di Fénis e il Castello di Verrès;
  • lunedì 1° giugno: il MAR-Museo Archeologico Regionale, il Criptoportico forense e la chiesa paleocristiana di San Lorenzo ad Aosta.
  • venerdì 5 giugno: l’Hôtel des États ad Aosta con la mostra Antonella Berra e Claudio Mosele. Interpretare la tradizione.

Rimarranno chiusi per lavori Castel Savoia a Gressoney-Saint-Jean fino al 13 giugno compreso e l’Area Megalitica di Aosta fino all’8 luglio compreso.

© 2020 All rights reserved.