fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Partite Iva: tutto l’apparato regionale incapace e inadeguato

Il gruppo Partite IVA insieme per cambiare della Valle d’Aosta ha diffuso una nota per denunciare che, a più di tre mesi dalla chiusura forzata delle attività produttive, «siano state erogate solamente alcune, delle già irrisorie misure, a sostegno delle partite IVA».

E specifica: «Solo una attività su cinque ha ricevuto l’indennizzo dei 400 euro per il mese di marzo e non risulta ancora attivo l’accesso all’art. 8 della legge 5 /2020, in materia di sostegno ai dipendenti delle partite Iva».

Poi chiede: «urgentemente di porre rimedio a questa ridicola farsa e di riunire il più presto possibile il Consiglio per poter deliberare l’assestamento del bilancio regionale, necessario a finanziare la fase di ripartenza dopo l’emergenza Covid-19, peraltro già in atto».

Il gruppo sostiene che le responsabilità siano ampiamente condivise: «Riteniamo che tutti, dal presidente della Giunta, i consiglieri, i dirigenti, fino all’ultimo dei dipendenti regionali responsabili della procedura di erogazione di tale indennizzo dovrebbero vergognarsi della incapacità e inadeguatezza dimostrate a eseguire compiti per cui percepiscono uno stipendio pagato dai contribuenti valdostani».

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.