fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Impegno a proseguire la collaborazione fra Ausl e Istituto clinico di Saint-Pierre

Nella mattinata di mercoledì 10 giugno 2020, nella sala Viglino di Palazzo regionale, un incontro tra la Giunta regionale, i vertici dell’Azienda USL della Valle d’Aosta e la proprietà dell’Istituto clinico di Saint-Pierre per un confronto sulla prosecuzione della collaborazione nella fase di ritorno alla normalità.

È stata espressa disponibilità per rinnovare l’accordo tra pubblico e privato e la riunione è stata l’occasione per analizzare la collaborazione del periodo emergenziale e «per guardare al futuro attraverso una pianificazione di azioni strutturate», specifica la nota diffusa dall’Ufficio stampa della Regione autonoma Valle d’Aosta.

Da parte di Federico Guidoni, amministratore delegato della Korian Italia, cui fa capo l’istituto di Saint-Pierre, è stato rimarcato come, attraverso la clinica, la società intenda continuare «a garantire la disponibilità a dare sostegno al territorio valdostano, in collaborazione con l’Azienda sanitaria locale e la Regione, nel gestire la fase di normalizzazione dei servizi sanitari, così come a proseguire il ruolo di partner nel caso in cui l’emergenza si riproponesse».

All’incontro oltre al presidente della Regione Renzo Testolin, hanno preso parte gli assessori Mauro Baccega, Luigi Bertschy, Albert Chatrian e Chantal Certan, mentre per l’Usl erano presenti il commissario Angelo Pescarmona, il direttore Sanitario Pier Eugenio Nebiolo, il direttore amministrativo Marco Ottonello e il coordinatore per l’emergenza Covid Luca Montagnani. Korian era rappresentata, oltre che dall’Ad Guidoni, dal capo area Nord Italia Mauro Fontana.

© 2020 All rights reserved.