fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Raffaella Sarteur lascia Esprit Courmayeur

Raffaella Sarteur, il 21 maggio 2019, aveva rimesso le deleghe di assessore ai Lavori pubblici del Comune di Courmayeur; il 26 luglio, aveva annunciato l’intenzione di non lasciare la maggioranza. Intento disatteso il 16 giugno 2020.

Il gruppo Esprit Courmayeur si rammarica della decisione di rassegnare le dimissioni da membro della maggioranza ma commenta: «Lasciando la Giunta, lei ha messo in difficoltà la propulsione lavorativa dell’Amministrazione ma l’impegno di chi ora è in Giunta ne ha permesso il superamento e il raggiungimento di una piena operatività».

Di fronte a questa ennesima battuta d’arresto (prima di Sarteur avevano lasciato la maggioranza anche Alberto Vaglio, Roberta D’Amico e Marco Salvato) Esprit Courmayeur afferma tuttavia di essere «viva e continuerà ad operare per il bene di Courmayeur, nonostante le difficoltà e nonostante i tentativi di interromperne prematuramente il percorso amministrativo. Chi vuole far cadere questa amministrazione lascerebbe in seria difficolta Courmayeur, che andando incontro ad un commissariamento troverebbe ridotte le sue possibilità di azione in un limbo amministrativo, bloccando attività ed investimenti strategici messi in cantiere in questi anni».

Rispetto all’effettiva esistenza di una maggioranza, il gruppo commenta: «Siamo certi che nei Consigli comunali a venire si troveranno i numeri e le convergenze sugli atti in approvazione in quanto piena espressione del programmo politico di Esprit».

Affermazione che cozza con la realtà dei numeri: i consiglieri rimasti in Esprit Courmayeur sono sette, di cui cinque in Giunta (Miserocchi, Corio, Parasacco, Vagliasindi e Penco), un capogruppo (Luca Signorelli) e un consigliere semplice (Jean-Claude Passerin d’Entreves).

© 2020 All rights reserved.