fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Valpelline il 23 giugno 2020

Il Consiglio comunale di Valpelline si è riunito martedì 23 giugno 2020 e si è aperto con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

È stato poi esaminato e approvato il terzo provvedimento di variazione al Bilancio di previsione pluriennale 2020/2022. La variazione pareggia su 86mila euro circa e l’assessore Roberto Jordaney ha illustrato le voci più significative:

  • 38.172 euro di avanzo di amministrazione sono stati applicati in entrata;
  • 3mila euro sono previsti per l’utilizzo del sistema PagoPA;
  • il mancato pagamento dello stipendio del Vigile che, per l’anno 2020, non sarà sostituito, comporterà una minore spesa di circa 20mila euro;
  • 5mila euro saranno utilizzati per contributi a enti e associazioni per le manifestazioni estive;
  • l’attivazione di un servizio esterno (tramite una cooperativa sociale) per la pulizia e irrigazione delle aree verdi comporterà una spesa di 16.348 euro;
  • 35mila euro saranno utilizzati per la messa in sicurezza di alcuni passaggi e per la manutenzione degli asfalti sulle strade comunali;
  • per l’attivazione di un servizio di contrasto alla povertà educativa e di centro estivo (in collaborazione con il Comune di Ollomont) saranno spesi 13mila euro.
  • il risparmio sui servizi di mensa e trasporto scolastico di 15mila euro (minore spesa di 20mila e minore entrata di 5mila) potrà essere riallocato.

Il sindaco Maurizio Lanivi ha precisato che la mancata sostituzione dell’agente di Polizia locale (e della presenza di un solo messo cantoniere) non è una scelta del Comune ma la conseguenza del fatto che i concorsi sono banditi ed espletati dalla Regione autonoma Valle d’Aosta.

La variazione è stata approvata con l’astensione dei tre consiglieri di minoranza.

In chiusura, è stato esaminato e approvato il Bilancio di esercizio relativo al 2019 della società SI.VO. srl (per la produzione di energia elettrica). Dopo il piano di ristrutturazione del debito e della parte contabile della società (effettuato nel 2017) si è deciso di sottoporre il documento all’approvazione consiliare preliminare, Al 31 dicembre 2019, vi è un attivo 187mila euro (nel 2018 erano stati 170mila) e si può procedere con la distribuzione degli utili per la prima volta. Saranno distribuiti 152mila euro, di cui 76mila per il Comune di Valpelline, detentore del 46% delle quote.

Il consigliere Paolo Gachet ha espresso soddisfazione per i risultati, dovuto agli oltre 8 milioni di kWh prodotti ma anche alle osservazioni sollevate dalla minoranza quando sono state effettuate variazioni sulle concessioni sull’asta torrentizia del Buthier: «Da quel momento si è capito che Si.vo. non produceva quanto si pensava e le concertazioni sui prelievi che sono seguite sono state proficue». Il sindaco Lanivi ha precisato che la produzione è sempre stata sostanzialmente invariata tranne nel 2017, quando c’è stato il problema del crollo di Ollomont. I veri risultati della concertazione si vedranno dal 1° gennaio 2020, con una produzione ancora maggiore all’interno di una società risanata.

Il bilancio è stato approvato con l’astensione di Fasoli, Vuillermoz e Gachet. L’Assemblea per l’approvazione del documento si svolgerà il 24 giugno.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.