fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Cna-Fita: i Comuni devono pagare il servizio di scuolabus

Martedì 23 giugno 2020, la Categoria Fita di Cna Valle d’Aosta ha scritto ai Comuni valdostani e al Consiglio permanente degli enti locali per chiedere rassicurazioni rispetto a una spiacevole circostanza. 

L’emergenza Covid-19 ha portato alla sospensione delle lezioni e, conseguentemente, del servizio di trasporto scolastico. Alcuni Comuni hanno conseguentemente sospeso il pagamento del servizio agli appaltatori per il periodo marzo-giugno 2020.

Tuttavia, l’articolo 92, comma 4bis del decreto legge 18/2020 specifica chiaramente che “al fine di contenere gli effetti negativi dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 e delle misure di contrasto alla diffusione del virus sui gestori di servizio di trasporto pubblico locale e regionale e di trasporto scolastico, non possono essere applicate dai committenti del predetti servizi, anche laddove negozialmente previste, decurtazioni di corrispettivo, né sanzioni o penali in ragione delle minori corso effettuate o delle minori percorrenze realizzate a decorrere dal 23 febbraio 2020 e fino al 31 dicembre 2020”.

«Auspichiamo che ai noleggiatori delle imprese di trasporto del territorio, già duramente danneggiati dalla pandemia, sia riconosciuto quanto di competenza nei tempi concordati in fase di affidamento del servizio» spiega Terenzio De Fazio, presidente Fita-Cna Valle d’Aosta.

Cna-Fita: il servizio di scuolabus deve essere pagato anche se sospeso. La videodichiarazione del presidente Terenzio De Fazio•#artigianato #coronavirus

Posted by CNA Valle d'Aosta on Thursday, 25 June 2020

© 2020 All rights reserved.