fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Valtournenche: finanziata dal Gal la Ciclovia del Cervino

Il Gal Valle d’Aosta ha reso noti, martedì 30 giugno 2020, i 13 progetti  che sono stati ammessi a finanziamento nell’ambito del Bando Sostegno a investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala.

I Comuni di Valtournenche (capofila), Chamois e La Magdeleine hanno partecipato con il Progetto Ciclovia del Cervino, che è stato inserito in graduatoria, ammettendo una spesa di 141.282,36 euro.

Il progetto prevede la realizzazione di un itinerario cicloturistico che colleghi le tre destinazioni turistiche di alta e media montagna. Il circuito sarà caratterizzato da una cartellonista informatica e dall’installazione di colonnine di ricarica per le e-bike. È inoltre prevista l’installazione di distributori automatici con prodotti della filiera locale.

Sarà anche attuato un significativo intervento di sistemazione della sentieristica esistente, in grado di consentirne il collegamento tra Chamois e la frazione Cheneil,  percorribile in bicicletta. Il tracciato seguirà una pista stradale costruita negli anni Ottanta, per la realizzazione di un ripetitore televisivo, completando il tracciato con un tratto di circa 100 metri.

Si tratta della prima tappa di un progetto più ampio di Ciclobalconata del Cervino. È infatti prevista la possibilità d’interconnessione anche con Torgnon, Châtillon e Saint-Barthélemy di Nus.  

«Il Comune di Valtournenche crede molto in questo progetto, poiché valorizza il territorio e ne propone una fruizione sostenibile da parte del turismo familiare», afferma l’assessore allo Sport Chantal Vuillermoz.

«La realizzazione della Ciclobalconata del Cervino sarebbe un’importante nuova offerta turistica, sostenibile e legata alla mobilità ciclabile, di assoluto rilievo» aggiungo l’assessore al Turismo Nicole Maquignaz.

«Attribuiamo un notevole significato alle collaborazioni con i Comuni vicini – conclude il sindaco, Jean Antoine Maquignaz –, in un’ottica di offerta integrata che ponga i Comuni testata di Valle e quelli di media montagna inseriti in una sinergia proficua per tutti. Vorremmo anzi, che questa collaborazione potesse estendersi all’intera Valle del Cervino. È, questo, uno fra i migliori utilizzi ai quali si possano destinare le risorse europee e ringrazio il Gal per aver strutturato un bando in grado di valorizzare, con essi, il territorio valdostano».

© 2020 All rights reserved.