fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Nadir Maguet il più veloce nel salire e scendere dal Gran Paradiso

Nadir Maguet e Daniel Antonioli, alpini in forza al Centro Sportivo Esercito, hanno attaccato lo storico primato di Ettore Champrétavy al Gran Paradiso.

A spuntarla, in 2h02’32” (1h29 in vetta), con il nuovo record di salita e discesa, è stato Nadir Maguet. L’altro alpino ha invece stoppato il cronometro sul tempo di 2h10’32”.

Un record certificato da un sistema GPS Live Tracking che, unito al cronometraggio classico della Federazione Italiana Skyrunning, ha permesso di monitorare la performance in tempo reale.

I due sono partiti dalla frazione Pont di Valsavarenche (1.960 metri slm), hanno risalito sentieri, pietraie, pareti e la parte sommitale di ghiacciaio, sino a toccare i 4.061 metri della vetta. Da lì la discesa, correndo contro il tempo.

Il precedente primato di 2h21’36” (1h43’22” il tempo di ascesa) risaliva al 1995. A suo tempo, Champrétavy aveva battuto il record di Valerio Bertoglio, che il 6 agosto 1991 fermò il cronometro sul tempo di 2h32’6” (1h50’il tempo di salita).

Scialpinista valdostano il primo, lecchese e triatleta degli sport invernali il secondo, i due alpini del CS Esercito di Courmayeur sono accomunati dall’essere tra i più forti skyrunner attualmente in circolazione.

20200714-maguet-gran-paradiso
Nadir Maguet riparte dalla vetta del Gran Paradiso, il 14 luglio 2020

© 2020 All rights reserved.