fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Assemblea programmatica del Progetto civico progressista

Progetto Civico Progressista, venerdì 10 luglio 2020, si era incontrato per analizzare la situazione delle possibili candidature per le elezioni di rinnovo del Consiglio Valle.

Per continuare nella costruzione del progetto, ha convocato, per sabato 25 luglio, un’Assemblea programmatica per esaminare la bozza di programma elettorale, nata da un apposito gruppo di lavoro e dagli eventi online organizzati nel mese di giugno.

L’Assemblea è stata coordinata da tre donne: Chiara Minelli, Sara Timpano e Erika Guichardaz.

Il progetto è sostenuto dal Partito democratico, da Rete civica e dallo European green party (che sono sul simbolo) oltre che da Area democratica-Gauche autonomiste.

Lo slogan programmatico è: Unità – un programma concreto – donne e uomini motivati – una nuova cultura del futuro.

La bozza di programma

Il programma è suddiviso in sette aree tematiche ed è articolato in 64 punti, 61 dei quali sono già stati scritti ma saranno aggiornati sulla base di quanto emerso in assemblea. Poi, con una modalità innovativa, sarà sottoposto alla lettura e alla critica di alcun associazioni.

Le Aree Tematiche sono: Istituzioni; Economia e Lavoro; Salute e Welfare; Ambiente, Clima, Mobilità; Educazione e Cultura; Democrazia, Partecipazione, Legalità; Investimenti

Volendo riassumere alcuni filoni di riflessione che ci sono nella bozza, se ne possono individuare tre:

Crisi economica Coronavirus

A causa dell’emergenza Covid-19 sono state colpite molte attività produttive della Regione e per molte di loro il rischio di non farcela a recuperare e di essere costrette a chiudere è molto alto, in assenza di una serie di misure adeguate. Il rischio della perdita di posti di lavoro è notevole, soprattutto nei settori che sono stati maggiormente interessati dalla lunga chiusura e dai più gravosi adattamenti dei luoghi di produzione. Occorrono misure per difendere e ricostruire il sistema produttivo valdostano.

Instabilità e ingovernabilità

La chiusura anticipata della legislatura per impossibilità di esprimere un Governo regionale con una adeguata maggioranza consiliare è conferma che l’attuale sistema elettorale ed istituzionale non è in grado di garantire la stabilità necessaria per una azione di governo efficace e per una adeguata programmazione di lungo periodo. La riforma istituzionale è uno de punti centrali del Programma. 

Investimenti strategici

Il Programma contiene proposte per investimenti di valenza strategica: Programma straordinario di manutenzione e recupero; nuovo Ospedale regionale; ferrovia moderna ed elettrificata; riconversione ad energia pulita degli edifici e dei mezzi di trasporto; riordino dell’edilizia scolastica e completamento delle strutture dell’Università.

Dopo l’Assemblea programmatica e le correzioni apportate in base agli elementi che emergeranno dalla Assemblea stessa, la bozza sarà trasmessa a categorie economiche, organizzazioni sindacali, associazioni ambientaliste e culturali per acquisire valutazioni e pareri. Una consultazione preventiva prima del deposito in Tribunale e della campagna elettorale. «Si vuole in sostanza arrivare a un Programma frutto di un’ampia partecipazione e consultazione che rappresenti una guida solida e convincente per candidare Progetto Civico Progressista a un ruolo di governo della Valle d’Aosta».

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.