fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale ad Aosta il 29, 30 e 31 luglio 2020

Il Consiglio Comunale di Aosta è convocato, in videoconferenza, dalle ore 9 del 29, 30 e 31 luglio 2020 con trentasei punti all’ordine del giorno.

I lavori inizieranno con la seduta programmatica.

Interrogazioni

Sono state presentate dodici interrogazioni. Riguardano: i lavori di manutenzione al parcheggio interrato Carrel; gli aggiornamenti sul parcheggio di via Monte Pasubio; il servizio di assistenza legale del Comune di Aosta, il decoro e i cantieri cittadini; le lettere di conguaglio e di messa in mora per le spese dovute alla fine del passaggio della gestione da Aps ad Arer; le colonnine per la fornitura elettrica nelle aree mercatali cittadine; le panchine di Via Losanna; il sollecito al pagamento delle bollette del 2017 per l’acquedotto e il riscaldamento per gli alloggi ERP gestiti, in quell’anno, da APS; il cantiere del centro polivalente di via Brocherel; la raccolta del cartone nel centro storico della città; lo stato di avanzamento dello studio sul fondo elettromagnetico di Aosta (prima che diventi operativa la tecnologia 5G); l’apertura di un’inchiesta di un’indagine interna successiva agli accertamenti della Commissione d’indagine nominata a seguito dell’inchiesta Geenna.

Le delibere

Si procederà con la seduta deliberativa.

Si inizierà con l’accettazione della proposta di donazione di immobili e di una somma di denaro.

Seguirà l’approvazione del Regolamento per l’utilizzo degli impianti sportivi.

Si passerà alle modifiche agli articoli 14, 16, 17, 18, 22, 23, 62 dello Statuto comunale.

In seguito si passerà alle delibere di Bilancio: verifica degli equilibri, assestamento di Bilancio, applicazione dell’avanzo di amministrazione, Documento Unico di Programmazione (DUP) 2021/23.

Si passerà, per quel che concerne la Tari, all’approvazione delle modifiche al ERegolamento di disciplina della tassa e alle tariffe e agevolazioni per l’anno in corso. Riguardo all’Imu, invece, saranno approvate le aliquote 2020 e saranno portate in approvazione le norme regolamentari e la disciplina dell’imposta municipale propria.

Seguiranno le misure di sostegno alle attività commerciali della città a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. A questo proposito, si proporrà al Consiglio comunale di deliberare deliberi che, da marzo 2020 al 31 dicembre 2020, non sia previsto il canone per l’occupazione di spazi e aree pubbliche per esercizi di somministrazione di alimenti e bevande e di vicinato, per le attività di commercio al dettaglio su aree pubbliche e per le imprese di artigianato e turistiche del territorio.

Nell’ambito delle spese, saranno corretti gli allegati al Rendiconto 2019 e saranno riapprovati il quadro A/2 e i conseguenti prospetti degli Equilibri e Quadro Generale Riassuntivo.

Saranno analizzati il restauro funzionale della Salle de Gymnastique di Viale Partigiani, il riconoscimento del pubblico interesse e il rilascio del permesso di costruire.

Saranno discussi alcuni aspetti del progetto Aosta in Bicicletta, nell’ambito del programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/2020 (FESR) e la variante non sostanziale al Piano regolatore generale.

Infine, saranno approvati il nuovo Regolamento della Polizia Urbana e quello per la concessione di patrocinio e altri vantaggi economici a iniziative di pubblico interesse.

Si concluderà con la seconda parte della seduta programmatica

Mozioni

Sono state presentate otto mozioni. Concernono: il trasferimento delle classi della scuola primaria di Porossan; le dichiarazioni dell’ex-segretario generale del Comune di Aosta nel quadro del processo Geenna; l’operato della vicesindaco Antonella Marcoz; l’installazione di un impianto di diffusione sonora con distribuzione del suono verso l’esterno nella sala funerali del cimitero di Aosta. A ciò si aggiungono: la proposta di predisporre un piano di sistemazione di tutto il materiale informativo che dovrebbe essere bilingue, ma non lo è; la necessità di un miglioramento delle forme comunicative per promuovere l’iniziativa della Regione che dispone la gratuità dei mezzi pubblici fino a fine anno; la convocazione dell’Osservatorio comunale sulla qualità dell’aria e l’organizzazione di una campagna di promozione/informazione sul senso dell’istituzione del limite di velocità a 30km/h in alcune vie del centro città.

Ordini del giorno

I lavori si concluderanno con due ordini del giorno. Il primo intende impegnare la Presidenza del Consiglio a inviare alla Regione e allo Stato una richiesta finalizzata a valorizzare e premiare economicamente il ruolo dei Comuni nella ripresa post emergenza sanitaria. Il secondo è invece destinato a impegnare la Presidenza del Consiglio a esprimere all’Assessorato dell’Ambiente della Regione autonoma Valle d’Aosta la preoccupazione per le informazioni diffuse a seguito della chiusura dell’indagine sulla Cogne acciai speciali.

© 2020 All rights reserved.