fbpx
Inserisci una parola e premi cerca

Consiglio comunale a Saint-Marcel il 31 luglio 2020

Ha affermato che, in questo lustro, il Consiglio è riuscito a portare avanti molteplici progetti, mantenendo sempre una chiarezza d’azione, basata sul presupposto che l’ente pubblico debba incidere nell’aiuto al privato, senza, però, mai sostituirsi a esso. Altri aspetti messi in evidenza sono stati la trasparenza amministrativa, l’attenzione per l’ambiente e per la disabilità.

In seguito, il Consiglio è passato alla lettura e all’approvazione, all’unanimità, dei verbali della seduta precedente.

Sono state esaminate e approvate, all’unanimità, alcune modifiche al Regolamento sull’Imposta di soggiorno (il nuovo Regolamento ha apportato due novità: la creazione di una piattaforma informatica destinata agli operatori turistici per i versamenti della tariffa e l’inserimento dei dati e il pagamento tramite modello F24) e a quello sull’Imposta municipale propria (per recepire la legge 160/2019, che ha unificato l’Imu e la Tasi), e disciplinare alcuni aspetti sulla quantificazione dell’impostale. Questo regolamento mantiene una serie di possibili detrazioni e introduce la possibilità, in particolari casi, del differimento di pagamento). Il Consiglio ha approvato la riduzione di aliquota della nuova Imu nella misura pari all’aliquota della Tasi. Il valore complessivo dell’aliquota risulta pertanto essere pari al valore della sola Imu 2019.

È seguita la determinazione delle tariffe della Tassa sui rifiuti per l’anno 2020, gestita a livello di Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius. Nell’ambito della Tari, il Consiglio ha approvato quanto indicato dall’Unité per far fronte alle difficoltà dei cittadini in conseguenza del Covid-19 operando su due livelli: il Comune anticipa all’Unité i pagamenti dei cittadini riferiti agli extra costi del 2018 e 2019, che li copriranno nei prossimi tre anni; per l’anno in corso, il Comune copre una quota applicando, per tutto l’anno in corso, per la parte variabile, riduzioni a favore delle attività produttive. È stato stimato che tutte queste riduzioni ammontino, per il Comune, a circa 50mila euro. La prima rata della Tari scadrà il 30 novembre 2020 e la seconda il 30 aprile 2021.

Approvate all’unanimità anche le tariffe del Servizio idrico integrato per il 2020, per l’inserimento dell’ulteriore componente tariffaria perequativa denominata UI4, destinata all’alimentazione e alla copertura dei costi di gestione del Fondo delle opere idriche (art. 58 della legge 221/2015). Si avrà un aumento di 0,004 euro al metro cubo.

È stato chiesto ai consiglieri di prendere atto del permanere degli equilibri di Bilancio e di ratificare le deliberazioni di variazione di Bilancio adottate dalla Giunta, durante la pandemia, per l’attivazione di misure urgenti al finanziamento delle spese di sanificazione e disinfezione degli uffici, ambienti e mezzi del Comune e di solidarietà alimentare a favore dei cittadini. Per l’aiuto alimentare ai cittadini, sono stati distribuiti buoni spesa dal valore di 25 euro l’uno, accogliendo 24 domande di nuclei familiari per un totale di 57 persone, per una spesa di 11.554,66 euro. Sono stati effettuati interventi di sanificazione e disinfezione degli uffici, ambienti e dei mezzi del Comune (per un totale di 3.680,38 euro).

È stata discussa e approvata, all’unanimità, la quarta variazione al Bilancio di previsione e al relativo Documento Unico di Programmazione Semplificato Dups. La variazione pareggia sulla cifra di 286.278,99 euro. La maggior parte delle spese riguarda interventi conseguenti all’emergenza Covid-19. Si segnalano anche manutenzioni a immobili per 30mila euro, ulteriori 15mila euro per l’ampliamento della mensa scolastica e altrettanti per la manutenzione dell’acquedotto; 45.100 euro per la manutenzione alle strade e 10mila per l’adeguamento degli impianti di videosorveglianza.

È stata approvata, all’unanimità, una nuova convenzione per la gestione del percorso ciclo-pedonale dell’Unité des Communes du Mont-Émilius. La convenzione disciplina le funzioni e le attività conferite ai Comuni e quelle delegate all’Unité.

Il Consiglio ha preso atto del recesso deliberato dal Consiglio comunale di Nus dalla convenzione quadro per l’esercizio in forma associata delle funzioni e dei servizi comunali da svolgere in ambito territoriale sovracomunale mediante costituzione di uffici unici associati. Confermata contestualmente la volontà di prosecuzione della convenzione con il Comune di Fénis. 

Il Consiglio ha preso atto dello stato di attuazione del Progetto per la realizzazione di una centralina idroelettrica sul torrente Saint-Marcel, con sub-concessione di derivazione d’acqua. È stato considerato doveroso lasciare alla prossima consiliatura ogni decisione in relazione alla modalità organizzativa e alla successiva realizzazione dell’opera, in funzione degli obiettivi programmatici.

In chiusura, è stata analizzata, pur non essendo all’ordine del giorno, la petizione presentata il 14 novembre 2019 dai cittadini di Prélaz, per la modifica della viabilità sulla strada che conduce alla frazione: auspicherebbero a un senso unico di circolazione anziché uno doppio e un limite di velocità posto a 30 km/h. Il Consiglio ha chiesto un parere alla Polizia Stradale. Per ridurre l’alta velocità di transito evidenziata dai cittadini, il senso unico andrebbe predisposto in salita. Si ritiene che tale scelta danneggerebbe le due attività commerciali a valle della strada (una è l’unico negozio di alimentare e tabaccheria presente sul territorio di Saint-Marcel). Il Consiglio ritiene più opportuno attivarsi nella predisposizione di riduttori di velocità, quali la predisposizione di dossi fissi in asfalto.

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.